Il Massaggio Dimagrante alla Pancia – Benefici e Consigli

È possibile avere un addome piatto attraverso la tecnica del massaggio a pancia e fianchi? Dimagrire diventa talvolta uno stress, porta inevitabilmente ansia, ma non esiste alcuna scappatoia: chi vuole rimettersi in forma, necessita di un percorso dedicato. Il massaggio snellente sulla pancia è un ottimo modo per drenare i liquidi e prevenire l’accumulo di ritenzione idrica.

L’obiettivo è di contrastare l’accumulo di adipe sui tessuti, un rimedio di bellezza che, insieme a un regime alimentare sano e attività fisica costante, permette di raggiungere un risultato ottimale, con il tempo. Pertanto, il massaggio snellente non deve essere inteso come unica soluzione dimagrante, ma come un sostegno contro l’eccedenza di grasso.

Massaggio dimagrante alla pancia: cos’è?

Il massaggio drenante addominale si concentra sulle zone calde della pancia, compresi i fianchi e la vita. Il trattamento è sinonimo di relax, benessere ed estetica: da una parte, infatti, permette di ricevere una sensazione gradevole, una pressione sulla pancia che rilassa a tutti gli effetti e riduce il cortisolo, l’ormone dello stress. Dall’altra, invece, è un concentrato di buona salute digestiva e intestinale. I massaggi snellenti possono essere eseguiti nei centri estetici o spa, ma anche nell’intimità dei propri spazi casalinghi, soprattutto se si comprende la tecnica.

Benefici

Il massaggio addominale sciogli grasso funziona? È interessante osservare che i benefici del trattamento non riguardano solamente i fattori estetici, ma può rivelarsi prezioso per la salute. In che modo? Se l’obiettivo principale dell’automassaggio è combattere il tessuto adiposo, in modo tale da attivare il processo di lipolisi, tra gli effetti secondari, invece, possiamo notare che combatte la stitichezza e migliora la circolazione addominale.

Ottimo per allentare il dolore addominale, permette di diminuire lo stress, in quanto rilassante, e di migliorare i processi digestivi. Dunque, dei vantaggi ci sono: va comunque sottolineato che bisogna sapere come effettuare un massaggio per ricevere i benefici di cui abbiamo parlato. Non è un caso, infatti, se quando ci fa male la pancia, istintivamente cerchiamo di massaggiarla e subito proviamo sollievo.

Come effettuarlo?

Come si effettua un massaggio rassodante sulla pancia e sui fianchi? Sono molti i centri estetici che offrono dei pacchetti di massaggi rassodanti, ma eventualmente possiamo imparare a riprodurli a casa, risparmiando e ricorrendovi all’occorrenza. Sarebbe comunque opportuno rilassarsi poco prima di un massaggio, cercando di ascoltare della musica calmante e sdraiandosi su una superficie piana e solida.

Prima di effettuare il massaggio addominale, si consiglia di riscaldare le mani: dovrebbero infatti emanare calore, così da infonderlo sulla pelle e attivare il processo di lipolisi. Stendete una mano sull’ombelico: iniziate il massaggio circolatorio, facendo una pressione abbastanza decisa per qualche secondo. Dovreste avvertire una sensazione di “calore” immediata, che vi farà stare molto meglio. Quante volte alla settimana si dovrebbe ripetere la tecnica? Non c’è un’indicazione: bisognerebbe adottare il rimedio settimanalmente, per prevenire, trattare e mantenere la pancia piatta.

Cellulite addominale: cause e rimedi

La cellulite addominale è una conseguenza del nostro stile di vita: alimentazione scorretta, assumere poca acqua, non fare attività fisica. L’inestetismo, molto più diffuso nelle donne, non interessa unicamente le gambe e i glutei, ma può formarsi anche attorno alla pancia, un punto critico del corpo quando tendiamo ad immagazzinare più grassi di quanti effettivamente si trasformino in energia. Una volta formata, diventa imperativo combattere la cellulite addominale, magari evitando determinati alimenti a tavola – per esempio cibi raffinati – e facendo un po’ di allentamento. Ricordiamo sempre che la cellulite è a tutti gli effetti un sintomo di una vita irregolare.

Quali sono i rimedi più comuni contro la cellulite addominale? I massaggi possono rivelarsi piuttosto utili, ma sarebbe importante al contempo bere molto, almeno due litri di acqua al giorno. L’acqua è preziosa per l’organismo: migliora l’aspetto della pelle, rendendola a tutti gli effetti molto più elastica e luminosa, ed è un rimedio anticellulite addominale così semplice da seguire che talvolta ce ne dimentichiamo.

Come prevenire l’accumulo di grasso sulla pancia?

Il tessuto adiposo tende ad accumularsi maggiormente in alcune zone “calde” del corpo: per esempio, i fianchi, i glutei, le cosce e l’addome. Sono parti soggette a ritenzione idrica e scarsa circolazione sanguigna, soprattutto se conduciamo uno stile di vita sedentario.

Un fattore importante è l’alimentazione: bisogna scegliere un regime alimentare sano se si desidera prevenire il grasso sulla pancia. Non è facile, la dieta richiede molta forza di volontà, ma i vantaggi sul lungo termine arrivano quasi sempre, soprattutto se non si cede alla tentazione degli snack fuori pasto e junk food.

Rimane comunque importante la combo alimentazione e allenamento, in quanto l’organismo necessita costantemente del nostro aiuto per rimanere in forma, anche dopo avere eseguito un trattamento completo dei massaggi per dimagrire. Senza l’attività fisica, la massa grassa non si trasformerà mai per magia in massa muscolare.

Massaggi snellenti e dimagranti sull’addome contro la cellulite: i più diffusi

Il massaggio rappresenta da sempre un’alternativa ai rimedi naturali contro la cellulite: ricevere un massaggio è sinonimo di pace, scioglie la tensione muscolare, effettua una pressione brucia grassi. L’automassaggio dimagrante agisce in particolare sulla microcircolazione dei tessuti: il compito è di distribuire la linfa in modo ottimale, cercando di prevenire punti ristagnanti. Ma quali sono i massaggi più diffusi?

  • Massaggio linfodrenante: definito con il nome tecnico di “pulp and roll”, il massaggi linfatico aiuta a combattere il ristagno dei liquidi e previene la cellulite. La tipologia di movimenti “pulp and roll” permette di sciogliere l’accumulo di grasso mediante la manipolazione dei lembi della pelle. Tecnicamente, questa tecnica andrebbe eseguite solo da fisioterapisti esperti. Alcuni tra i più comuni sono il massaggio Phenekam, il massaggio Shiatsu, il massaggio Tui Na.
  • Massaggio dimagrante: durante questa tipologia di massaggio, avviene una sorta di impasto e di pizzicamento sull’addome, in modo tale da riattivare la circolazione. Si suddivide in varie fasi di vibrazione, grazie ai movimenti oscillatori con pressioni differenti e permette di perdere peso sul lungo termine, a patto che ci si impegni a tavola e facendo sport.