Running in inverno: i migliori orari per allenarsi

Running in inverno

Corsa, jogging, running o come lo si vuole chiamare, il fatto è che stiamo parlando di uno degli sport più praticati al mondo, e la prova l’abbiamo ogni giorno per strada davanti ai nostri occhi. Uno dei motivi principali per cui la corsa è diventata così popolare è il fatto che non ci sono orari. Puoi correre per strada in qualsiasi momento, anche se hai poco tempo, se è buio, se c’è luce, prima o dopo il lavoro. Ogni momento è quello giusto. Ma cosa succede quando l’inverno è alle porte? Meglio non farsi cogliere alla sprovvista. Nell’articolo di oggi ti elenchiamo una serie di consigli importanti per correre in inverno in totale sicurezza e comodità.

Quali sono i migliori orari per correre in inverno

Non uscire a correre troppo tardi perché i giorni sono più corti e, dipende da dove vivi, anche alle 16:30 è già notte. Il buio non è un ottimo alleato dato che ci costringerà a stare più attenti perché non avremo una buona visibilità. Quindi meglio andare al mattino o a mezzogiorno, e in ogni caso, se abbiamo fatto tardi, dobbiamo assicurarci di indossare degli accessori con luci e degli indumenti con colori accessi. Questo è molto importante per visti meglio da chi potrebbe incrociare il nostro cammino.

Il mattino

Una corsa rilassata di prima mattina è il perfetto inizio di giornata per molti! La combinazione di aria fresca e movimento è infatti ottimale per rimettere in moto il corpo dopo le ore di sonno, e può essere più efficace di una tazza di caffè. La mattina è il momento migliore per correre per chi soffre di allergie, poiché l’aria nelle prime ore del giorno presenta una concentrazione inferiore di pollini.

La sera

Hai tempo per correre solo la sera? Nessun problema! Non esiste infatti un momento “peggiore” per praticare il jogging. Anzi, molti professionisti amano farsi una corsetta all’aperto dopo il lavoro, proprio per scaricare lo stress della giornata e liberare così la mente.

Il pomeriggio

Se la corsa sta nel mezzo e hai scelto il pomeriggio per la tua sessione d’allenamento, sappi che i medici sportivi sono dell’avviso che il nostro corpo può raggiungere le performance migliori proprio tra le 16 e le 19, quando la resistenza soggettiva è al massimo livello e dunque puoi dedicarti anche alla dura corsa in montagna o allenamenti di resistenza su lunghe distanze.

Per concludere

Non esiste un orario migliore per correre valido per tutti poichè ognuno di noi possiede un proprio orologio interno che sarebbe opportuno ascoltare. In generale tieni conto che dopo ogni pasto è importante aspettare un certo tempo prima di indossare le scarpe da corsa per evitare spiacevoli problemi digestivi: se hai mangiato solo uno snack leggero, puoi iniziare la tua corsa già dopo 30-45 minuti, se hai assunto un pasto più ricco, meglio attendere da 1 a 2 ore. porta con te una pratica borraccia se pensi di affrontare tratti un po’ più lunghi del solito correre a digiuno favorirebbe il dimagrimento ma si consiglia in generale di non protrarre l’attività per oltre un’ora